Così Fan Tutte
gennaio 5, 2019
Rigoletto
gennaio 9, 2019

BARBIERE DI SIVIGLIA

In una tiepida notte d’agosto in Siviglia il giovane Conte d’Almavia tenta invano, ma non proprio, di cantare una serenata, sotto il portico della dimora di Don Bartolo, a Rosina, bella e furba ragazza di cui il Conte si era innamorato a prima vista vedendola a Madrid. Rosina è segregata in casa dal suo tutore, ma sente e sospira per il suo giovane di cui non conosce nome e stato. Il Conte non sa davvero come fare… ma ecco irrompere sulla scena l’astuzia e l’ingegno in persona: Figaro che in casa di don Bartolo è non solo barbiere, ma …perucchier, chirurgo, botanico, spezial, veterinario, il faccendier di casa!! Figaro riesce a dare una mano al Conte, quest’ultimo si presenta a Rosina come Lindoro, giovane studente spiantato, ma Rosina se ne innamora perdutamente; inoltre Figaro convince il Conte ad entrare in casa travestito da ufficiale ubriaco con il biglietto d’alloggio. Nel frattempo don Bartolo chiede aiuto a Don Basilio perché sa che il Conte è in città e che a Madrid aveva messo gli occhi addosso a Rosina. Don Basilio, il maestro di canto della ragazza, escogita un piano per mettere il conte in cattiva luce con Rosina: una calunnia! Don Bartolo pare accettare, ma in maniera più risoluta organizza le nozze tra lui e la ragazza. Figaro, intanto informa Rosina che Lindoro corrisponde il suo amore e che presto verrà a trovarlo…in effetti bussa alla porta un ufficiale ubriaco con il biglietto d’alloggio mettendo a soqquadro la mattinata in casa di Bartolo che, tentando di scacciare l’intruso, trasforma tutto in gridi e tumulti. Questo primo travestimento è andato a vuoto, il conte non è riuscito a consegnare il biglietto d’appuntamento alla sua Rosina, intanto don Bartolo non riesce a capire ancora chi fosse quel soldato… ma ecco irrompere, con un altro travestimento, don Alonso professor di musica ed allievo di don Basilio, Il Conte quale maestro di canto, riesce finalmente a dare appuntamento alla ragazza, don Bartolo scopre l’imbroglio e affretta le nozze, ma stavolta i giovani riescono a battere sul tempo il vecchiotto cerca moglie e, tolte tutte le maschere, Rosina sposa, qual colpo inaspettato, il suo Conte D’Almaviva e don Bartolo non può non benedire gli amanti poiché Amore e fede eterna si vegga in voi regnar!

La messa in spazio dell’opera buffa più famosa e amata dal pubblico è all’interno di cornici, di quadri da cui gli attori entrano ed escono, si soffermano come ad invitare il pubblico stesso ad entrare nella storia, ad inebriarsi dei suoni e delle armonie, delle risate e dei patimenti amorosi come si fa davanti ad un quadro famoso. In questi tableaux vivants in cui i personaggi prendono forma si snoda l'intera vicenda.

INFO

libretto di
Cesare Sterbin

musica di
Gioacchino Rossini

personaggi
Il Conte d’Almaviva
Bartolo
Rosina
Figaro
Basilio

direzione musicale
Andrea Gottfried

foto
Lorenzo Antei