Madama Butterfly
gennaio 2, 2019
Nozze di Figaro
gennaio 4, 2019

L'AMICO FRITZ

Per voi ghiottoni inutili, la vita e nel goder… così tuona David, rabbino di un piccolo villagio in Alsazia, all’amico Fritz Kobus, irriducibile scapolo e fattore delle terre attigue al villaggio. L’amico, infatti, è risoluto con il rabbino, non vuole prender moglie ed è così definitivo che scommette le vigne di Claire Fontain. È il compleanno di Fritz e Suzel, figlia di un contadino al soldo di Fritz, porta in dono al padrone un mazzo di violette. Fritz è affascinato dal gesto e la ragazza, dal canto suo, mostra rossore al cospetto dell’uomo… David nota ogni cosa e ha già la vittoria in tasca! Fritz va in giro con gli amici e Suzel rimane sola con David, l’astuto rabbino riesce ad estorcere alla ragazza la verità su ciò che prova per Fritz, ma vergognatasi di quanto appena detto fugge via. Fritz torna dalla campagna e parla a Fritz di quanto Suzel sia diventata carina, ma Fritz ignora le parole del rabbino. I due giovani si incontrano sotto un albero di ciliegie e, complice la primavera, dichiarano l’amore l’uno per l’altra. Fritz è al settimo cielo, non immaginava davvero che l’amore sarebbe arrivato…intanto il rabbino vuole, un’ultima volta, prendersi gioco dell’amico.

David dice a Fritz che il padre di Suzel l’ha promessa ad un uomo molto ricco, anche Suzel è informata dal padre di essere stata promessa ad un uomo molto ricco. Entrambi i giovani cadono nello sconforto… ma David svela l’arcano, il promesso di Suzel è proprio Fritz. Suzel dice di non poter accettare poiché non ha nulla da offrire, nessuna dote ed è qui che la magnanimità del rabbino, nonché la furbizia, si manifesta tutta. Suzel può sposare il suo Fritz poiché la sua dote sono le Vigne di Claire Fontain abilmente vinte dal saggio David in nome dell’amore!

INFO

libretto di
P. Suardon
(Nicola Daspuro)

musica di
Pietro Mascagni

personaggi
Suzel
Fritz Kobus
David il rabbino
Federico


direzione musicale
Andrea Gottfried

foto
Tania Troyan